Fai la tua ricerca completa

affitto vendita







   
























Il mattone, ancora l'investimento preferito dagli italiani

 
    Numerosi sono stati negli ultimi tempi i fattori, spesso negativi, che hanno determinato l'andamento del mercato immobiliare. Ma nessuno scossone è capace di far svanire dalla mente degli Italiani quello che - secondo qualsiasi sondaggio - è il principale sogno di tutti: possedere una casa propria. Possibilmente bella, grande, luminosa, con garage e giardino, immersa nel verde, lontana dal caos delle città e dal traffico che non lascia scampo. Ovviamente ci si accontenta anche di qualcosa meno romantico, se le necessità lo impongono. Ma rimane il fatto che il desiderio numero uno delle famiglie, dei giovani e dei meno giovani (insomma, di tutti) sono quelle quattro mura che ti danno sicurezza tranquillità. Per l'acquisto, il consiglio è di rivolgersi, laddove possibile, alle nuove costruzioni: danno più garanzie sul piano della qualità, della sicurezza nel rispetto delle leggi vigenti, della modernità degli impianti soprattutto sul piano dell'isolamento acustico e termico, al di là di tutte le predisposizioni che vengono realizzate in fare di progetto. La convenienza sul piano del costo è assoluta, dunque il rapporto qualità/prezzo testimonia a vantaggio dell'acquisto di una casa di nuova costruzione". Chiunque abbia acquistato una casa per abitarla a propria abitazione, anche con l'ausilio di un mutuo, non solo ha risparmiato il denaro necessario per pagare un canone di locazione, ma si è pure accorto che la sua casa ha ottenuto una rivalutazione notevole negli ultimi dieci anni. Facendo i conti della massaia, una casa acquistata dieci anni fa e pagata l'equivalente di 100.000 euro ha permesso di risparmiare mediamente 60.000 euro di affitto, e ha potuto capitalizzare - mediante la rivalutazione dell'immobile - circa 90.000 euro. Il che significa che il rendimento della casa è nell'ordine dei 150.000 euro. Senza contare che non si è corso il rischio di incorrere in uno sfratto, con tutti i problemi che ad esso conseguono. Identica considerazione vale per chi ha acquistato la stessa casa per affittarla, con la differenza che il reddito pervenutogli mediante i canoni di affitto subisce un'imposizione fiscale del 25% medio, con un rendimento che arriva comunque a circa 135.000 euro. Ne consegue che chi ha investito i propri soldi nel mattone ha ottenuto un rendimento che oscilla tra il 135 i il 150%. Dunque, acquistare una casa vuol dire poter ottenere ottimi redditi e mettere al sicuro il proprio denaro.

Consigli per muoversi nel mercato immobiliare